Let´s Meet and Work together

03 dic 2016 - 03 dic 2016

LA GESTIONE INTERDISCIPLINARE DEL PAZIENTE VERTIGINOSO

Presidenti: M.Lunghi , A. Martini - Conference and Program Chairmen: E.Ferri, M.Lunghi, M.Perissinotto

SI COMUNICA CHE IL NUMERO DI CREDITI E' STATO MODIFICATO IN 3,8 A SEGUITO DELL'AUMENTO DEL NUMERO DI PARTECIPANTI.

LE ISCRIZIONI ONLINE SONO CHIUSE, SARA' POSSIBILE ISCRIVERSI DIRETTAMENTE IN SEDE CONGRESSUALE, FINO AD ESAURIMENTO POSTI.

 
PRESENTAZIONE
La vertigine rappresenta il più frequente motivo di accesso presso l’ambulatorio di medicina generale (assieme al dolore lombare ed al mal di testa); ha un’incidenza totale di circa il 5-10% nella popolazione generale, che aumenta fino addirittura al 40% in soggetti di età superiore a 40 anni. La vertigine è un sintomo, non una patologia, ad eziologia multifattoriale, che coinvolge diverse figure mediche, dal medico di medicina generale al medico di Pronto Soccorso, dallo specialista otorinolaringoiatra al neurologo, radiologo, cardiologo, internista, fisiatra. L’insorgenza acuta, lo scatenamento con i movimenti del
capo, la presenza di turbe neurovegetative, la sensazione di rotazione oggettiva e l’associazione con disturbi uditivi quali l’ipoacusia, il senso di ovattamento auricolare e gli acufeni depongono per una forma di tipo periferico, mentre l’esordio più lento e subdolo, l’atassia, la soggettività della sensazione di disequilibrio e l’associazione con segni/ sintomi neurologici orientano per una forma di tipo centrale. In realtà la diagnosi non è sempre così semplice e scontata, dal momento che l’equilibrio è una funzione del nostro organismo gestita da diversi organi tra loro interfacciati, i quadri clinici sono spesso sfumati e indefiniti e le cause della sindrome vertiginosa sono molteplici e complesse. Presso la nostra Azienda abbiamo istituito e consolidato da numerosi anni un Percorso diagnostico-terapeuticoassistenziale sulla gestione della vertigine acuta che ha l’obiettivo di delineare il ruolo che hanno le diverse figure mediche nel processo decisionale che porta alla diagnosi e al trattamento dei pazienti vertiginosi. Il workshop ha lo scopo di confrontarsi sulle diverse esperienze, ponendo l’accento sulle difficoltà diagnostiche e gestionali, sull’importanza della raccolta dei dati anamnestici e di una corretta “bedside”, soprattutto nelle forme che celano insidiosi quadri di vertigine “maligna”, arricchendo l’uditorio circa le novità in ambito diagnostico vestibolare e riabilitativo terapeutico.
 
Marcello Lunghi
Emanuele Ferri
 
 
 
Sede del Workshop
Stabilimento termale “La Contea”
Via F. Petrarca, 11 - 35041 Battaglia Terme (PD)
tel. +39 0429 525680
www.termelacontea.com
e-mail: termelacontea@virgilio.it
 
Segreteria Scientifica
Emanuele Ferri
Marco Perissinotto
Giovanni Campolieti
UOC Otorinolaringoiatria Ospedali Riuniti Padova Sud
“M.Teresa di Calcutta”
Via Albere, 30 – 35043 Monselice (Padova)
tel. 0429-715893
 
Comitato organizzatore
Barbara Pedruzzi
Francesco Scotto di Clemente
Veronica Conz
 
login
+39 049 8601818

WebSite work in progress - Last update 26 november 2014